Cambiamenti nel ciclo di vita

Il ciclo di vita si può descrivere come una successione di stadi: infanzia, fanciullezza, età scolare, adolescenza, giovinezza, età generativa, età anziana. In ciascuno stadio possono presentarsi conflitti e tensioni che se non vengono ben gestite possono creare dolore e disadattamento. Davanti a segnali d'allarme, come ad esempio eccessivo disagio percepito, ansia, pensieri che affollano dolorosamente la mente, un aiuto psicologico può accompagnare nella risoluzione del momento di difficoltà.

Esempi di possibili momenti di disagio nel ciclo di vita sono: la maturazione sessuale e sociale in adolescenza, i passaggi tra diversi gradi di scuola (la fine del Liceo o dell'Università), l'accesso alla vita autonoma quando si va a vivere 'da soli', la convivenza, una gravidanza, la fine di una relazione, il pensionamento, l'accesso nella terza età.

Spiaggia San Pietro a Mare - Valledoria
 

Ansia

ansia.jpg

Sotto quest'unica parola vengono incluse molte condizioni diverse e non tutte rappresentano un problema. Un po' di ansia nelle relazioni sociali o nelle situazioni della vita che ci possono mettere alla prova (come un esame o un colloquio di lavoro) è un ingrediente che ci aiuta a fare una buona performance, ma può sfociare in un disturbo vero e proprio se è troppo intensa o se si protrae per periodi di tempo molto lunghi. Può riguardare le più varie situazioni di vita o può manifestarsi solo in alcune; può avere alla base emozioni diverse e può compromettere in misura maggiore o minore la quotidianità. Nel caso la sofferenza sia eccessiva e cominci a modificare il corso delle giornate è bene rivolgersi a una/un professionista, che ha strumenti adeguati per la gestione dei sintomi ansiosi.

 

Studi di genere - LGBTQ+

Gli Studi di Genere sono la quota di approfondimenti psicologici che si occupano di varianti di genere, orientamento sessuale, identità di genere, transgenderismo, omofobia e transfobia. In questo ambito promuovo la formazione e le corrette pratiche professionali per il pieno accesso all'aiuto psicologico. Nessun professionista della salute mentale può praticare metodiche che millantino modifiche rispetto alle proprie caratteristiche dell'area di genere, ma può aiutare nella gestione delle difficoltà cui si va incontro come minoranza (Minority Stress) e può essere adeguatamente preparato per non agire in nessun modo discriminazioni.

arcobaleno buona.jpg
 

Trauma

Anche il termine 'trauma' contiene un vasto insieme di possibili condizioni cliniche. In sé, il trauma è il passato che non è passato, è un'esperienza personale diretta di un evento che causa o può causare morte o lesioni gravi e che minaccia il tessuto delle relazioni; è un evento stressante che sovrasta le capacità di resistenza di un individuo (G. Liotti). Tuttavia, quello che davvero conta è come reagiamo a questo evento. Questa reazione può comportare segni e sintomi, anche estremamente dolorosi e compromettenti, per i quali è bene chiedere aiuto a uno psicoterapeuta. 

trauma.JPG
 

Lutto

panca lutto.jpg

Perdere una persona può significare sia non averla più con noi in termini assoluti, quando muore qualcuno che ci è caro, sia non poterla più avere fisicamente e affettivamente nella nostra vita, come accade nelle separazioni. Il tipo di perdita, le sue modalità e la fase di vita in cui ci troviamo possono incidere significativamente sul modo che adotteremo per elaborare gli eventi. In alcuni casi, con un adeguato periodo di tempo e coltivando le relazioni sociali, sarà possibile riprendere spontaneamente le proprie abitudini di vita. Se invece questo non accade o se si notano compromissioni interne o esterne del proprio modo di essere o di sentirsi, lo psicoterapeuta può aiutare nell'affrontamento di questa fase.

 

Problematiche sessuali

La sessualità umana è un argomento estremamente complesso da studiare, un'esperienza pervasiva (F. Veglia) che riguarda contemporaneamente il corpo e la relazione e che imbeve gran parte della nostra vita.

Affrontarne le disfunzioni significa cominciare da una valutazione attenta e competente, per potere individuare la migliore strategia di intervento tra tutte quelle che l'ambito psicoterapeutico mette oggi a disposizione. 

Ponte romano_Porto Torres - 13 settembre
 

Disturbi somatoformi

AMELIA BUONA.jpg

I disturbi somatoformi o psicosomatici includono tutte quelle manifestazioni di dolore, fastidio, compromissione o sofferenza fisica che sono presenti senza che vi siano ragioni da un punto di vista medico-organico; possono comprendere l'eccessiva produzione di pensieri rispetto alla propria condizione fisica così come l'eccesso di comportamenti connessi alla salute del corpo.

Affrontarli significa osservarne insieme le modalità di manifestazione per poi individuare percorsi evidence based di gestione del problema.

 

Depressione e altri disturbi dell'umore

L'umore è la tonalità affettiva di fondo che dà l'impronta al rapporto con noi stessi e con il mondo esterno. La sua oscillazione è un fatto del tutto normale, ma se per lunghi periodi si dovesse manifestare una sua flessione profonda è importante chiedere aiuto ai professionisti della salute mentale.

Come accade in altre aree problematiche, anche in questo caso dobbiamo usare il plurale e parlare di 'depressioni' poiché le manifestazioni possono essere molto diverse tra loro e coinvolgere fluttuazioni di pensieri, emozioni e comportamenti. Una valutazione condivisa e competente è quindi la via per progettare insieme l'intervento.

Tulipano 004.jpg
 

Malattia

La Psicologia della salute è l'area della Disciplina che si occupa di indagare il rapporto tra emozioni, stress e malattia, così come di approfondire le interazioni tra l'area biologica, l'area psicologica e l'area sociale (modello bio-psico-sociale). Al tempo stesso si occupa di nuove frontiere della Medicina (effetti psicologici di trapianti e protesi), compliance (aderenza ai trattamenti medici) e comunicazione medico-paziente. Dunque è una sfera cruciale per approcciare al meglio chi sta lottando con uno stato di malattia acuta, chi convive con una patologia cronica o chi assiste un proprio caro in una di queste sfide della nostra condizione umana. Sia per chi affronta la malattia, sia per chi assiste (i cosiddetti caregiver) il sostegno psicologico può diventare una chiave fondamentale per proteggere la qualità di vita.

posti-letto_edited.jpg